La Tenuta

L’ Agriturismo Tenuta Monte la Guardia dista soli 800 metri dal borgo seicentesco di Castelgiuliano una piccola frazione del comune di Bracciano. Già nei suoi 218 ettari ci sono molte bellezze da visitare. I sentieri sterrati che permettono di raggiungerle sono comodi. La lunghezza complessiva di tutta la tenuta è di 4.000 metri e l’altimetria non è particolarmente pronunciata. Tutti gli angoli della Tenuta sono accessibili per escursionisti di ogni età e con qualsiasi tipo di allenamento. Il tragitto può essere effettuato a piedi, cavallo o in bici. D’altronde nulla vieta di avere tempi lunghi godendosi la natura e pranzando al sacco. Non va dimenticato inoltre che la nostra Tenuta è un polmone verde integralmente compreso nella Zona a Protezione Speciale inserita nel programma europeo Natura 2000 come la maggior parte del territorio di Cerveteri. La bellezza del sito è completata dalla sua posizione panoramica (220 s.l.m.) dalla quale è possibile vedere sia il Mare Tirreno sia i Monti della Tolfa piuttosto che il Monte Terminillo. Nelle giornate particolarmente limpide è possibile vedere anche tutta la città di Roma con i Castelli Romani.

  • La Tenuta
  • La Tenuta
  • La Tenuta

Le Cascate

Note come cascate di Castel Giuliano (o di Cerveteri) sono quattro le cascate nell’ Agriturismo Tenuta Monte la Guardia: la cascata della Mola, dell’Ospedaletto, di Braccio di Mare e quella di Vaccinello. La cascata del Vaccinello è la più distante dall’agriturismo (3.200 metri). Comunque il salto d’acqua di 20 metri è sempre spettacolare. La cascata della Mola e quella dell’Ospedaletto, vicine tra loro, sono formate da due diversi torrenti. Il salto è di una ventina di metri e l’acqua non manca mai in nessun mese dell’anno. Sotto le due cascate si formano dei “bottegoni” dove è possibile fare il bagno. I due torrenti confluiscono in un terzo proveniente dal Parco di Bracciano e Martignano, precisamente dalla Caldara di Manziana. La portata d’acqua aumenta significativamente e lo spettacolo della cascata di Braccio di Mare si completa con il bacino naturale dove è ovviamente possibile la balneazione. Più a valle la località detta Arenile permette di stazionare in riva ad breve tratto di rapide immerse in un tunnel di vegetazione.

  • La Tenuta
  • La Tenuta

I Ruderi delle Ferriere

Vicino alle cascate, sempre all’interno dell’ Agriturismo Tenuta Monte la Guardia, ci sono i ruderi delle Ferriere dello Stato Pontificio. Qui nel ‘600 avveniva la lavorazione del ferro estratto all’Isola d’Elba e trasportato in nave fino al porto di Ladispoli. Dal porto, a dorso di mulo, arrivava alle nostre Ferriere che all’epoca erano uno dei dieci forni fusori dello Stato Pontificio. Nei due fabbricati lavoravano complessivamente un trentina di persone e il tragitto compiuto dalle merci è percorribile ancora oggi dai nostri ospiti.

  • La Tenuta
  • La Tenuta

Il Ponte Romano

Al confine dell’ Agriturismo Tenuta Monte la Guardia si trovano i resti di un ponte di epoca romana, vicino al quale fu edificato in età successiva (1800) un altro ponte oggi molto meglio conservato e accessibile. Facevano tutti parte della strada che portava da Bracciano a Cerveteri e sono situati alla sommità della cascata della Mola, da dove si può godere uno spettacolo da vertigini.

  • La Tenuta

Prenota direttamente per i migliori prezzi